Gli ingredienti naturali della linea 4ever Young

Malus Domestica Fruit Cell Culture Extract

La preparazione liposomiale utilizzata nel cosmetico è a base di cellule meristematiche ottenute dal callo di una rara mela svizzera (Uttwiler Spätlauber).
Questo frutto è particolarmente ricco in fitonutrienti e proteine ed è noto per l’elevata capacità di stoccaggio e, di conseguenza, per la sua straordinaria longevità. Le cellule meristematiche, veicolate in una formulazione topica, accelerano il rinnovamento cellulare svolgendo un’attività antirughe. La struttura delle cellule meristematiche vegetali contiene fattori epigenetici similari a quelli delle cellule staminali umane.

I meristemi sono un insieme di cellule embrionali non differenziate, che in appropriate condizioni di coltura possono svilupparsi e originare una pianta completa che risulta un clone di quella di partenza; ciò in quanto il meristema è un tessuto vegetale le cui cellule mantengono (o riprendono dopo il differenziamento) la capacità di dividersi per mitosi per originare nuove cellule. Ogni cellula meristematica deriva da un’altra cellula meristematica. Questa riproduzione, detta asessuale, è una pratica di routine in agricoltura per ottenere repliche di un desiderato genotipo.Le cellule meristematiche svolgono nelle piante una specifica funzione di riparazione. Il loro meccanismo di azione si basa sulla presenza dei Fenilpropanoidi, sostanze difensive molto efficaci, che agiscono sia chimicamente sia biologicamente assieme a polisaccaridi, fitosteroli, amminoacidi e sali minerali, che rendono le cellule meristematiche un vero “laboratorio di sostanze difensive”.

Attraverso i processi biotecnologici utilizzati per la realizzazione dei cosmetici della linea 4Ever Young, la coltivazione in vitro delle cellule meristematiche, o “staminali vegetali”, può essere fermata nello stadio di sviluppo nel quale è massima la concentrazione delle sostanze cosmetologicamente attive. Questo consente di raggiungere concentrazioni di Fenilpropanoidi anche 1000 volte più elevati di quelli presenti originarimente nel vegetale in vivo, garantendo allo stesso tempo una particolare ed elevata sicurezza, purezza e standardizzazione degli attivi per uso cosmetico, essendo privi di pesticidi e di altri inquinanti potenzialmente presenti negli estratti ottenuti dai comuni vegetali non coltivati nelle condizioni di laboratorio.

Alpha Glucosyl Hesperidin o Esperidina

L’Esperidina è un Bioflavonoide in grado di stimolare la sintesi del collagene e di normalizzare il tono e il colorito della pelle della zona perioculare, attenuando le occhiaie e riducendo le borse. In Giappone, per secoli le bucce di agrumi sono stati aggiunte all’acqua del bagno caldo sia per i loro effetti aromatici rilassanti sia per fornire una sensazione di piacevole riscaldamento del corpo dopo il bagno.

Gli studi scientifici hanno dimostrato che l’Esperidina, componente attivo delle scorze degli agrumi (come arancia, limone e mandarino), è responsabile della sensazione di riscaldamento del corpo, grazie alla stimolazione che è in grado di effettuare sulla circolazione sanguigna che irrora la pelle.

L’uso storico nel bagno delle scorze di agrumi, convalida la funzione terapeutica nell’aiutare ad alleviare i problemi comunemente associati con problemi di circolazione, come mani e piedi sempre freddi e certi tipi di dolori muscolari.Tuttavia, questa sostanza è scarsamente solubile e per questo motivo il suo utilizzo nei cosmetici risulta complesso.

La linea cosmetica 4ever Young utilizza Alpha Glucosyl Esperidina, che rappresenta una forma altamente solubile di Esperidina, ottenuta dalla coniugazione di una molecola di Esperidina e una di glucosio, mediante un innovativo processo produttivo enzimatico. Questo processo consente di ottenere un composto con una solubilità circa diecimila volte superiore rispetto a quella dell’esperidina non glicosilata ma che conserva le proprietà biologiche del composto di partenza.

Alcuni studi hanno dimostrato che l’applicazione regolare di una crema contenente l’1% di Glucosyl Esperidina ha un effetto stimolante sul microcircolo con conseguenti effetti benefici a livello cutaneo.

Le immagini mostrano come questo componente aiuti a migliorare la circolazione sulla superficie della pelle: sulla mano destra è stata applicata regolarmente, due volte al giorno (mattino e sera) per un mese, una crema contenente l’1% di Glucosyl Esperidina. La mano sinistra è stata trattata con un prodotto placebo, utilizzato come controllo.

La Figura 1 (Copyright 2007 Cellbone Technology Inc. )evidenzia la temperatura superficiale della pelle in condizioni normali.
La seconda immagine mostra invece l’immagine termografica delle mani dopo essere state immerse per un minuto in acqua fredda (10° C): la termografia permette di individuare la temperatura superficiale delle mani: dal blu (freddo) al rosso (caldo).

Figura 1

Le immagini successive, scorrendo la Figura 1 verso destra, mostrano il recupero della temperatura cutanea 10 e 20 minuti dopo la rimozione dall’acqua fredda, in cui entrambe le mani sono state immerse per un minuto allo scopo di effettuare il raffreddamento utile all’esperimento.Le mani, estratte dall’acqua fredda, sono state tenute a temperatura ambiente e la temperatura di superficie della pelle è stata misurata in entrambe ogni 5 minuti, mediante analisi termografica.

Osservando le immagini, è possibile riscontrare il miglioramento del microcircolo sanguigno nella mano destra, dovuto all’applicazione della crema con con Glucosyl Esperidina, che ha portato ad un più rapido ritorno dell’arto alla temperatura basale.

La Figura 2 (Copyright: Toyo Sugar Refining Co., Ltd) riproduce il medesimo esperimento con l’utilizzo di una crema all’1% di Alpha Glucosyl Hesperidin, protraendo il test per i 40 minuti successivi allo stress termico, misurando il recupero della temperatura superficiale delle mani nei 10, 20, 30 e 40 minuti seguenti l’estrazione delle mani dall’acqua fredda, in questo caso avvenuto per un minuto a 15° C. La fila di immagini superiore è relativa alla mano sinistra non trattata, mentre la fila di immagini sottostante si riferisce all’arto trattato, in cui è evidente il più rapido recupero della temperatura basale.

Figura 2

Nella Figura 3 successiva vengono riportati i risultati colorimetrici dello studio clinico eseguito sul contorno occhi di volontari (Copyright: Hayashibara Co. Ltd): il test, eseguito confrontando una crema contenente l’1% di Alpha Glucosyl Hesperidin con un placebo, ha dimostrato grazie a misure effettuate al Colorimetro (CR-200), una significativa riduzione dell’occhiaia. Il prodotto è stato applicato dai volontari 2 volte al giorno, per un mese.

Figura 3

Le Proprietà di α Glucosyl Esperidina

La tecnologia enzimatica utilizzata dal centro di produzione di α Glucosyl Esperidina consente l’ottenimento di un prodotto che risulta essere 10.000 volte più solubile in acqua rispetto alla Esperidina tal quale.
Questa funzionalità avanzata rende particolarmente efficace la sua cooperazione con le altre sostanze naturali nella linea cosmetica 4ever Young nel migliorare il flusso capillare, contrastando gli effetti del tempo e promuovendo il ringiovanimento della pelle.A tal fine la molecola è coniugata nei cosmetici della linea 4ever Young con un gruppo glicosidico che subisce idrolisi enzimatica in applicazione con un effetto di rilascio protratto e mirato.

SH-OLIGOPEPTIDE-1 (solo in A-A Staminal Effect)

Il termine fattore di crescita (spesso usato nella forma inglese “growth factor” o col termine generico di ormone della crescita) si riferisce a proteine capaci di stimolare la proliferazione e il differenziamento cellulare.I Fattori di Crescita sono presenti in piccolissime quantità e sono difficili da isolare con le tecniche tradizionali usate per le proteine. Tuttavia, le tecniche d’isolamento e clonazione di geni recentemente affinate, hanno permesso una rapida evoluzione di questo settore della biologia.
SH-OLIGOPEPTIDE-1, più comunemente identificato come “EFG – Epidermal Growth Factor” , cioè “fattore di crescita epidermico”, è una piccola proteina naturalmente espressa dalle cellule staminali umane che fornisce come risultato della propria azione la proliferazione, la differenziazione e la sopravvivenza delle cellule. È presente, tra l’altro, nelle piastrine e nel plasma. La sua scoperta, presso la Washington University di Saint Louis, fece ottenere a Stanley Cohen e Rita Levi Montalcini il Premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1986.

Il fattore di crescita epidermico SH-OLIGOPEPTIDE-1, quando viene applicato sulla pelle, ne accelera la guarigione, aumenta il tasso di rinnovamento cellulare della pelle invecchiata e come descritto da vari ricercatori è in grado di “ridurre la senescenza” della epidermide umana, accelerando la guarigione della pelle dai danni causati dall’esposizione solare e dall’invecchiamento.

A-A Staminal Effect associa all’effetto delle cellule meristematiche (“staminali vegetali”) quello di questa proteina, che per garantire agli utilizzatori la totale sicurezza sulla sua purezza e stabilità, non è ottenuta direttamente da tessuti umani ma è prodotta tramite biotecnologia mediante la tecnica del DNA ricombinante in Escherichia Coli (batterio Gram-negativo necessario nell’uomo per la corretta digestione del cibo) e purificata usando tecniche cromatografiche proprietarie (purezza superiore al 95%). La cooperazione tra il fattore di crescita espresso dalle staminali umane, quello ricavato dalla cellule meristematiche (staminali vegetali), coinvolgendo altre sostanze naturali utilizzate nella linea 4ever Young, fornisce l’effetto estetico “lifting” di una pelle ridensificata, levigata, rivitalizzata e riparata, contribuendo a riattivare i processi biologici rallentati dall’invecchiamento.
Una volta applicato sulla pelle, il fattore di crescita epidermico ne accelera la guarigione dagli effetti del tempo, dell’ossidazione, dei raggi UV e dello stress, aumentando il tasso di rinnovamento delle cellule danneggiate. L’effetto pare tanto più visibile quanto maggiore è lo stato d’invecchiamento cutaneo.
I segni del tempo si rendono, infatti, maggiormente visibili quando la pelle non è più in grado di rinnovare le cellule danneggiate con la stessa rapidità con cui esse vengono distrutte.

L’Epidermal Growth Factor (EGF) SH-OLIGOPEPTIDE-1 lavora sulla regolazione della crescita cellulare. Questa piccola proteina (costituita da soli 53 amminoacidi) agisce stimolando direttamente la proliferazione di cellule epidermiche, senza interferire con attività di derivazione sistemica o ormonale. Le cellule della pelle rispondono al fattore di crescita cutaneo espresso normalmente dalle staminali umane perché i recettori presenti sulla membrana cellulare sono in grado di riconoscerlo. Il legame dell’Epidermal Growth Factor al recettore innesca un insieme di eventi molecolari che conducono alla fine del processo alla divisione cellulare.Alcuni dati riportano anche il ruolo di cooperazione dell’Epidermal Growth Factor nella guarigione delle ferite della pelle.

I tradizionali prodotti A-A (anti-invecchiamento) si sono concentrati per vari anni prevalentemente sul peeling, utile a rimuovere le cellule morte superficiali dell’epidermide e ad ottenere così una pelle maggiormente levigata.Gli studi effettuati sul fattore di crescita espresso dalle staminali umane permettono oggi di invertire la metodologia: anziché concentrarsi esclusivamente sulla rimozione meccanica delle cellule della pelle danneggiate, A-A Staminal Effect della linea 4ever Young è progettata per rigenerare la pelle e favorire la crescita di nuove cellule sane attraverso l’attivazione della proliferazione e differenziazione cellulare.

Questa attività naturale indotta dall’ Epidermal Growth Factor, non solo rispetta i ritmi biologici della pelle, ma li promuove contrapponendosi al rallentamento biologico di tali processi indotto dall’età, donando alla pelle un aspetto più giovane, levigato e luminoso.Al fine di rigenerare e curare la cute, è importante che il fattore di crescita sia identico a quello della pelle umana. In A-A Staminal Effect l’attività descritta è potenziata dalla cooperazione delle cellule meristematiche (“staminali vegetali”) e di altri componenti naturali che accelerano l’effetto lifting.

L’Epidermal Growth Factor utilizzato nella linea 4ever Young non deriva da esseri umani, animali o piante, è particolarmente efficace, atossico, non irritante e non mutageno. È privo di glicoli, solventi organici o conservanti. Presenta un grado di purezza superiore al 95%, ottenuto grazie a tecniche di cromatografia proprietarie che hanno permesso di ottenere un alto grado di purezza rispetto ai fattori di crescita standard. Nelle immagini che seguono, si evidenzia la crescita delle cellule di fibroblasti dopo un trattamento di 72 ore di Epidermal Growt Factor: l’EFG dimostra di promuovere il ringiovanimento della pelle attraverso la proliferazione cellulare e l’effetto sulla morfologia dei fibroblasti sottoposti al test.

Gamma Aminobutyric Acid

L’acido gamma-amminobutirrico (GABA) è un amminoacido non essenziale prodotto naturalmente nel nostro organismo a partire dalla glutammina.
È il principale neurotrasmettitore inibitorio del sistema nervoso centrale. Causa l’apertura dei canali del Cloro, determinando iperpolarizazzione di membrana e riduzione del potenziale d’azione a livello pre-sinaptico con conseguente riduzione del grado di eccitazione del neurone post-sinaptico. Nell’applicazione cosmetica, l’inibizione dei segnali elettrici indotta dal GABA provoca inibizione della tensione muscolare del viso riducendo le rughe di espressione e le linee profonde localizzate sulla cute.

Le rughe di espressione, localizzate principalmente sulla fronte, intorno agli occhi e alle labbra, si formano infatti solitamente quando un segnale elettrico è trasmesso dal nervo al muscolo: l’acido gamma-aminobutirrico (GABA), contenuto all’interno della formulazione della line 4ever Young, consente di modulare temporaneamente questo segnale che permette al muscolo di contrarsi e quindi di inibire la tensione muscolare del viso, mimetizzando le linee profonde nel luogo di applicazione.

Sodio Ialuronato

Il Sodio Ialuronato (HA) è il sale sodico della più nota molecola idrofila conosciuta come Acido Ialuronico, in grado di trattenere una quantità di acqua anche mille volte superiore al suo peso. Essa fu identificata da Karl Mayer e John Palmer nel 1934 nell’umor vitreo dell’occhio dei bovini e in seguito nel cordone ombelicale umano. Nel corpo umano si trova in tutti gli organi e distretti: nella cartilagine, nei tendini, nelle pareti dell’aorta, nel cordone ombellicale, nel liquido sinoviale e, appunto, nell’umor vitreo dell’occhio.

È presente in natura anche come uno dei principali componenti della matrice esterna delle cellule della pelle ed è responsabile di diverse attività funzionali che gli conferiscono proprietà idratanti, lenitive e nutrienti. A livello dell’epidermide contribuisce, infatti, alla riduzione dell’evaporazione e favorisce la produzione fisiologica di collagene (che a sua volta favorisce l’elasticità della pelle), garantendo un cospicuo apporto di acqua.

Nel corso dell’età la presenza di Acido Ialuronico nella pelle diminuisce drasticamente a causa della riduzione della capacità dell’organismo di sintetizzare ex-novo quello che si è degradato: a circa 50 anni il capitale genetico originale si è di fatto dimezzato e con lui il collagene e l’elastina che garantiscono l’elasticità cutanea tipica della giovinezza. Per questo motivo la pelle, diminuendo la capacità di trattenere liquidi, perde elasticità.

Il Sodio Ialuronato, a differenza dell’Acido Ialuronico, è umettante e filmogeno: assorbe e conserva l’umidità già presente nella pelle e forma un sottilissimo strato sulla pelle stessa proteggendola dall’eccessiva dispersione di acqua transdermica. Dal punto di vista sia chimico che funzionale l’Acido ialuronico e il Sodio Ialuronato, per quanto si generi normalmente una certa confusione tra i due prodotti, non sono sovrapponibili e svolgono ruoli specifici differenti nei campi in cui vengono applicati.

Il Sodio Ialuronato di seconda generazione impiegato nella formulazione della linea 4ever Young, è in grado di agire rapidamente sull’aspetto della pelle con attività “lifting” in meno di 30 minuti. La pelle risulta più sana, idratata e ristrutturata. Migliora inoltre la biodisponiblilità degli altri principi attivi del prodotto, collaborando alla migliore efficacia di ogni altro componente naturale della linea.

Le immagini mostrano la sua efficacia nei test in vivo (Copyright: Principium SA – Beauty Systems Innovations Switzerland):

a) Efficacia del Sodio Ialuronato di seconda generazione nei test di elasticità della pelle effettuato su 10 volontari di sesso femminile ed età compresa tra i 30 e i 50 anni, in seguito ad una applicazione di prodotto allo 0,5% a 30, 120 e 150 minuti: si osserva dopo soli 30 minuti il picco di aumento di elasticità del 12,74%, che degrada gradualmente mantenendosi sopra al 5% anche al termine del test.

b) Efficacia del Sodio Ialuronato di seconda generazione nei test d’idratazione dell’epidermide effettuato nell’ambito del medesimo studio in seguito ad una applicazione di prodotto allo 0,5%: si osserva l’aumento dell’idratazione fino al 24,8% già nelle prime 2 ore.

c) Effetto di decremento del volume delle rughe risultante dal test effettuato sui medesimi volontari con applicazione di crema allo 0,5% a 30, 120 e 240 minuti: lo studio conferma una diminuzione del volume delle rughe del 6,20% già dopo 30 minuti dall’applicazione.

d) Effetto levigatezza risultante dal test effettuato dallo stesso studio dermatologico professionale in tutte le fasi del test sui volontari: conferma la visibilità dell’effetto rispetto al cosmetico- placebo.

 

Lonicera Caprifolium flower extract e Lonicera Japonica flower extract

Lonicera Caprifolium Flower è estratto dai fiori della caprofilia (caprifoglio) comune, arbusto appartenente alla famiglia delle Caprifoliaceae.
L’estratto utilizzato nella linea 4ever Young ha proprietà tonificanti, lenitive, disarrossanti nei confronti della cute grazie al contenuto di tannini, olii essenziali, glucosidi, acido salicilico ed esteri del flavonoide lonicerina.
In associazione a Lonicera Japonica Flower Extract (estratto dai fiori della caprofilia giapponese, pianta rampicante sempreverde), esercita un’ attività antiossidante e antimicrobica ad ampio spettro (gram-, gram+, funghi e muffe).
 

Panthenol

Forma alcolica ridotta dell’acido pantotenico (vitamina B5). È ben conosciuto per i benefici che apporta al benessere dei capelli che, in carenza di questa vitamina, perdono di lucentezza e vitalità.

È utilizzato anche in campo ginecologico nelle ulcere della mucosa vaginale e nelle ragadi della mammella, nelle lesioni delle mucose. Ha spiccata azione idratante, emolliente e lenitiva sull’epidermide e la sua azione è apprezzata per attenuare le dermatiti causate da lunghe esposizioni ai raggi ultravioletti. Per questo motivo, questa provitamina coopera all’efficacia degli ingredienti naturali utilizzati nella formulazione cosmetica della linea 4ever Young, fornendo particolare supporto alle pelli secche e irritate.